Il Parquet

Quale parquet scegliere? Lascia un commento

Quale parquet scegliere?

“Casa è dove senti il parquet sotto i piedi scalzi” e se stai leggendo questa guida anche tu la pensi cosi. Da sempre utilizzato per rendere più confortevoli gli ambienti di qualsiasi gusto il pavimento in legno è un ottimo isolante termico ed acustico, questo lo rende una pavimentazione rinomata. Noi di OurHome vi offriamo un ampia scelta nella tipologia, nella colorazione e nelle venature. Ma cosa tenere in considerazione quando si sceglie un parquet?

Tonalità del legno

Un parquet deve rispondere in primis alla nostra preferenza estetica:

Differenza tra Parquet e Pavimento in legno

Per distinguere queste pavimentazione basterà semplicemente controllare lo strato “nobile” del prodotto che in un parquet sarà sempre superiore a 2,5mm (al di sotto di questo spessore il pavimento non può chiamarsi “parquet” ma solo “pavimento in legno”).

Curiosità

Un pavimento con 2.5mm di strato nobile ha una vita media di 35/40 anni mentre un parquet con 4mm può arrivare anche oltre i 60 anni.

Tipologia del materiale

Per definire la scelta finale della pavimentazione bisogna tenere conto anche delle caratteristiche del legno che andremo a posare in casa nostra, per capire qual’è il più adatto alle nostre esigenze. Andremo a considerare solo alcuni legni principali di tutto il nostro catalogo.

Parquet in Rovere

Il più diffuso e con abbondante varietà di tonalità che passa da uno scuro Carnaby ad un Chiaro di Luna. È un legno molto duro e dunque particolarmente adatto per pavimenti, perché molto stabile nel tempo. Non si graffia facilmente ed è semplice da pulire grazie al fatto che ha un poro molto chiuso e quindi non assorbe lo sporco. Alla fine di questa considerazione il rovere è una scelta classica che si abbina a qualsiasi soluzione.

Parquet in Larice

È un legno molto forte anche se non particolarmente duro e garantisce un’ottima stabilità del pavimento. Ha una tessitura molto fine, ma la fibra non è sempre dritta e spesso si presenta irregolare, è particolarmente indicato per gli ambienti dallo stile rustico e le varianti con finiture sbiancate si accostano bene gli arredi moderni.

Parquet in Castagno

È un legno semi-duro e particolarmente pregiato per la sue durevolezza, la resistenza all’umidità e la lavorazione che risulta molto facile. Una volta lavorato il legno di castagno acquista delle tonalità che variano dal giallo/marrone al rossastro con delle venature piuttosto evidenti. La venatura è molto marcata e la fibra tende ad essere diritta solo nelle piante ben conformate altrimenti si presenta per lo più mossa.

Parquet in Faggio

Una particolarità di questo legno è il cambiamento di colore dovuto all’azione della luce, è un’essenza che risente molto dell’umidità e dell’influsso degli agenti atmosferici, pertanto non è indicata per le pavimentazioni esterne. Un vantaggio del faggio è la sua elevata durezza e resistenza con una struttura regolare con fibra dritta. Spesso impiegato per quelle zone di casa con maggiore passaggio.

Lascia un commento

×