Bonus Verde: quanto risparmio come funziona chi ne può usufruire per giardini terrazzi

Bonus Verde: quanto risparmio come funziona chi ne può usufruire per giardini terrazzi

La nuova detrazione fiscale inserita nella legge di bilancio 2018 ha preso il via dal 1° gennaio 2018. E’ una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute nell’arco dell’anno 2018 per sistemazioni a verde di aree scoperte private per edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

L’importo detraibile dalle tasse ha un massimo di 5000€ (iva compresa – per un tetto massimo di 1800€): nella misura di 10 quote annuali di pari importo. Tale detrazione può comprendere spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.

Necessario sottolineare che le spese sostenute devono essere tracciabili: sono ammessi dunque assegni, pagamenti a mezzo carte di credito o di debito, bonifici ordinari o con bonifico parlante (rivolgersi al proprio istituto per avere le corrette istruzioni per avere le istruzioni per la corretta compilazione).

 

Chi vuole beneficiare del bonus deve ricordarsi di far inserire in fattura la seguente dicitura, conditio sine qua non:

In ottemperanza alla Legge 205 del 2017 art.1 comma 12-15. Per la fruizione della detraibilità del 36%”

WPC Ultrashield Decò

 

Importante sapere che tale bonus è cumulabile per interventi su diversi immobili di proprietà con distinti limiti di spesa.

Nel caso di interventi su parti private e su parti comuni dello stesso edificio il bonus raddoppia e resta valido per entrambe le figure per importo massimo detraibile del 36% su 5000.

WPC Ultrashield Decò

A chi spetta?

Il Bonus Verde 2018 spetta a privati e condomini che sostengono spese per:

  • sistemazione del verde (giardini, giardini pensili, terrazzi e balconi siano essi condominiali o meno
  • recupero del verde di giardini di interesse storico) comprese sostituzione siepi e grandi potature o la fornitura di piante e arbusti
  • Spese di progettazione
  • Riqualificazione di prati ad esclusione di quelli sportivi utilizzati a scopo di lucro
  • Riammodernamento, rifacimento o installazione di impianti di irrigazione
  • Realizzazione pozzi.

Scopri i migliori prodotti in offerta per te

Ipè Lapèacho Decò