Pubblicato in data: 13 Settembre 2021

10 steps per sostituire il box doccia fai da te

Se desiderate sostituire il box doccia perché versa in cattive condizioni, e siete appassionati del fai da te, abbiamo sintetizzato tutto il lavoro in 10 passi.

I motivi per sostituire un box doccia possono essere molti. Ad esempio incrostazioni, muffe, ruggine e infiltrazioni possono essere fastidiose sia alla vista che pericolose per la salute. In alcuni casi può essere sufficiente una pulizia profonda e la sostituzione del silicone, in altre, forse a causa dell’ingiallimento dei materiali e della loro fragilità, non c’è altra soluzione che sostituirlo. 

Strumenti di lavoro necessari

  1. Trapano con punte per ceramica/muro
  2. Cacciaviti
  3. Matita
  4. Tasselli e viti (spesso forniti nella confezione del nuovo box doccia)
  5. Metro
  6. Livella a bolla
  7. Guanti ed occhiali protettivi
  8. Spatolina in metallo con manico in legno/plastica.
  9. Silicone trasparente

Nella foto un box doccia ancora in buono stato che richiede manutenzione ordinaria.

Come sostituire il box doccia fai da te

Da dove iniziare

Prima di rimuovere il vecchio box doccia, accertatevi che le misure del nuovo corrispondano e che tutti i pezzi sono presenti nello scatolo. Si comincia prendendo le misure del vostro piatto doccia per accertarsi se ci sono differenze fra un lato e l’altro, nel caso di box doccia angolari oppure se lineari per determinare il verso di apertura. Per i box doccia circolari potete seguire le tracce del vecchio per orientarvi nel montaggio.

Come rimuovere il vecchio box doccia
Per sostituire il box doccia è bene impiegare guanti, protezione per gli occhi e scarpe adeguate. Adesso
procedete alla rimozione del box esistente, prima le porte e i lati fissi e poi la struttura perimetrale, svitando tutte le viti di ancoraggio e aiutandovi con una spatolina di metallo per scollare i profili. Potete anche utilizzare del nastro adesivo di carta, quello degli imbianchini, per evitare di graffiare i contorni. Una volta liberata la zona doccia assicuratevi di ripulire il tutto da residui di stucco o silicone. È necessario pulire e asciugare accuratamente il piano doccia perché il silicone abbia una tenuta perfetta.

Installare i profili del nuovo box doccia

Ora prendete i profili del box doccia, appoggiateli alle pareti e livellateli cercando di seguire le tracce del precedente profilo. Con una matita o un pennarello indelebile segnate in corrispondenza dei fori da fare. Per non rischiare di sbagliare, accertatevi che state utilizzando il perimetrale corretto e verificate nuovamente prima di bucare.

Adesso con il trapano forate sulle tracce lasciate con il pennarello. È necessaria molta attenzione evitando la formazione di crepe che rovinerebbero irrimediabilmente le superfici. Un buon metodo è iniziare il foro senza percussioni e poi, una volta raggiunto il muro in cemento, se desiderate essere più efficaci, potete azionare la percussione.

Ora fissate i profili del box doccia inserendo i tasselli con le rispettive viti ed avvitateli fino a che la testa non raggiunga la struttura. Se utilizzate un avvitatore, non forzate troppo la mano per non rompere il tassello o allargare il foro nel muro.

Montare la struttura

Utilizzando i connettori in dotazione, unite i profili orizzontali e verticali, a seconda del modello, vengono fornite anche viti per il fissaggio e guarnizioni (seguite il foglio illustrativo per le specifiche del modello). A questo punto inserite le pareti mobili, facendole scorrere negli appositi binari dei profili. Montate le pareti e procedete con la chiusura degli angoli, utilizzando i connettori in dotazione.

Sigillare il telaio col silicone

Non resta che sigillare il telaio con il silicone. In questo ultimo passaggio è molto importante il lavoro di preparazione fatto in precedenza. Infatti, la perfetta tenuta del silicone impedisce la formazione di muffe e infiltrazione di acqua. Utilizzate solo silicone adatto a questo tipo di utilizzo, con proprietà antimuffa. In genere un tubetto di silicone di buona qualità costa fra 8-10€. La scelta fra bianco o trasparente è a gusto personale. Potete aiutarvi nella distribuzione del silicone con delle apposite spatoline oppure alla vecchia maniera, con il dito leggermente insaponato e carta assorbente. Adesso è il momento di far asciugare il silicone per almeno 8 – 10 ore lasciando aerare l’ambiente. Controllate che il silicone sia perfettamente asciugato prima di bagnare.

 

In conclusione
Montare un box doccia fai da te è alla portata di chiunque abbia un po’ di manualità, qualche ora di tempo e lo spirito giusto per intraprendere questa attività. Dedicando periodicamente del tempo per la sostituzione del silicone ed una pulizia più approfondita, potrete allungare la vita del vostro box doccia. Se ormai è arrivato il momento di sostituirlo o montarne uno nuovo, acquista ora il box doccia giusto per le tue esigenze scegliendo fra le decine di combinazioni possibili sul nostro sito.

Guarda ora le soluzioni di OurHome per box doccia:

Sei indeciso fra box doccia e cabina doccia multifunzione?

Oggi è possibile godere dei benefici di una SPA in casa, anche in poco meno di due metri quadrati. Clicca qui per vedere come creare una SPA in casa.

Condividilo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Orari d’apertura:
Lun-Ven 09:00 – 17:00 – aperto per ritiro
Sabato 09:00 – 13:00 – solo assistenza
Domenica chiuso

non farti cogliere
di sorpresa!

Abbiamo aggiornato la grafica del sito, ma siamo sempre noi di OurHome.
Mantieniti aggiornato iscrivendoti alla nostra newsletter.
Riceverai una sola mail al mese con tutte le novità!